Un amore così grande. Venti anni di NurSind. Il Video

Buon Compleanno NurSind
20 anni

di Andrea Bottega

12 maggio 1998, giornata internazionale dell’infermiere. Una data simbolica per la categoria. A Roma si costituisce il NurSind, il sindacato delle professioni infermieristiche. A fondarlo si riuniscono i rappresentanti dei sindacati infermieristici già presenti in qualche realtà locale.

Obiettivo: unire le forze sindacali autonome sparse nel paese sotto un progetto comune di autorappresentanza. Sono anni importanti per la professione: arriva la formazione universitaria, si abolisce il mansionario e si emana il profilo professionale, è definito un ambito autonomo di esercizio professionale, non siamo più una professione ausiliaria, nei primi anni duemila si accede alla dirigenza e alla docenza universitaria.
Di fronte a questo vento di cambiamento ciò che rimane inalterato è l’organizzazione del lavoro, quello che è chiesto di fare all’infermier e non cambia, le nuove responsabilità non sono adeguatamente riconosciute.
Nei primi anni del 2000 aumenta dunque lo stimolo a dare forza allo strumento sindacale di autorappresentanza. Nursind si espande. Dalla Sardegna alla Sicilia, dalla Toscana alla Lombardia, dalle Marche al Veneto, partono i primi nuclei e, pur con grandi difficoltà e con il cambio dei protagonisti il Nursind continua a crescere. Perché le idee sono più forti degli uomini che le rappresentano. Perché gli uomini e le donne uniti sotto la stessa bandiera fanno vivere i valori oltre loro stessi. Li tracciano nel solco della storia.
Nel 2013 finalmente Nursind è il primo sindacato che, da solo con le proprie forze, acquisisce la rappresentatività nazionale. Occorre però ancora attendere per avere l’occasione di sedere al tavolo di discussione del Contratto Nazionale.
Questa è storia recente. Storia la cui fine non è ancora scritta ma,  i colpi di scena non sono mancati.

Il Nursind, alla prima occasione di firmare un contratto di lavoro ha avuto il coraggio di dire no. Dopo tanta attesa il coraggio di dire NO ha la voce della dignità della categoria che rappresenta. Quelle idee, quei valori che l’hanno fondato 20 anni fa sono ancora vividi e presenti e non si piegano di fronte all’opportunismo di occupare un posto, una sedia che dia lustro a se stessi ma rinneghi la dignità del lavoro delle decine di migliaia di infermieri che credono in Nursind.
Nursind è amore vero, perché non esiste amore più grande di chi dà tutto se stesso per gli altri.

A tutti noi, a questo grande Amore, Buon Compleanno Nursind.