Riscatto terzo anno corso infermieri: INPS dice no senza diploma di scuola superiore.

Il Nursind, per mezzo della Segreteria Nazionale e del Segretario Andrea Bottega, aveva interrogato l’INPS per avere delucidazioni in merito al diniego da parte dell’ente previdenziale alla possibilità di riscattare ai fini pensionistici il terzo anno della scuola infermieri.

Anche la Corte dei Conti si era espressa in maniera favorevole, ma l’INPS, ex INDAP cui è subentrato nella gestione previdenziale dei dipendenti pubblici, replica confermando il diniego.

Le ragioni dello stesso si devono ricercare nelle varie circolari operative dell’ex INDAP, in cui si specifica che l’accesso al riscatto per il terzo anno è consentito solo se le seguenti tre condizioni sono soddisfatte contemporaneamente:

– il relativo diploma sia titolo prescritto per il posto occupato

– il corso di studi per il quale si chiede il riscatto sia di durata non inferiore ad un anno

– il corso sia stato frequentato dopo il conseguimento di un diploma di scuola secondaria superiore.

Per l’INPS la questione è chiara dunque: chi prima della scuola infermieri ha fatto solo un biennio di scuola superiore (in quanto per accedere alla scuola, al tempo, era sufficiente essere in possesso di un livello di istruzione che consentisse l’accesso al terzo anno di scuola superiore) senza ottenere alcun diploma (biennale, triennale, quadriennale o quinquennale) non potrà riscattare il terzo anno di scuola infermieri (i primi due anni, di scuola-convitto, invece sì).

Questo è ciò che INPS ci rende noto.

– Lettera richiesta chiarimenti del Nursind all’INPS 

Risposta da parte dell’INPS